“ Mens sana in corpore sano ” Giovenale (Satire, X, 356)

La valutazione della composizione corporea è utilizzata in vari settori come medicina, antropologia, ergonomia, sport e auxologia. Grande interesse viene riposto alla quantificazione del grasso corporeo in relazione allo STATO DI SALUTE e alla PERFORMANCE SPORTIVA

 

La valutazione della composizione corporea viene inoltre utilizzata per:

  •    Identificare il rischio di salute del paziente associato a livelli eccessivamente alti o bassi di FM
  •    Identificare il rischio di salute del paziente associato a eccessivo accumulo di grasso intra-addominale
  •    Monitorare i cambiamenti di composizione corporea che sono associati a certe malattie
  •    Cambiamenti nelle proporzioni durante l'accrescimento e l'invecchiamento
  •    Valutare l'effetto dell'alimentazione e dell'esercizio fisico
  •    Stimare il peso corporeo desiderabile di un soggetto

Valutare la composizione corporea significa misurare i diversi componenti che costituiscono il corpo. La valutazione della composizione corporea può essere fatta a diversi livelli dal più semplice (atomico) al più complesso (corpo intero) passando per livelli intermedi (molecolare, cellulare e tissutale). Il livello più studiato e che trova maggiori applicazioni in medicina e nell'attività fisica è il livello molecolare o chimico.Ogni livello può essere suddiviso in diversi compartimenti o componenti. Per esempio il livello molecolare può essere diviso in: tessuto adiposo + acqua + ossa + componente residua (modello a 4 compartimenti). E' possibile misurare lo stesso livello più semplicemente utilizzando un modello a due soli compartimenti (massa grassa + massa magra priva di grasso). Quest'ultimo modello è il più utilizzato.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se vuoi saperne di più vai alla pagina Cookie policy